I nuovi anticoagulanti orali (NAO) sono ampiamente utilizzati nella prevenzione degli eventi trombo embolici nei pazienti con fibrillazione atriale non valvolare e nella profilassi e trattamento del tromboembolismo venoso. Le caratteristiche dei NAO hanno eliminato la necessità di uno stretto monitoraggio dell’attività anticoagulante. Nonostante ciò, diversi autori hanno proposto la necessità di dosare la concentrazione dei NAO in particolari situazioni e categorie di pazienti (sovradosaggio, eventi avversi emorragici o trombotici, compromissione della funzione epatica e/o renale, interventi chirurgici) per meglio predire la risposta individuale ed il rapporto rischio/beneficio. L’obiettivo dello studio è quello di valutare se l’aggiustamento della dose di anticoagulante orale sulla base del dosaggio della concentrazione plasmatica di anticoagulante in pazienti che hanno sperimentato episodi di sanguinamento minore o maggiore possa determinare una riduzione di episodi emorragici futuri.

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account